Asilo nido: accoglienza

L’ingresso del bambino all’Asilo Nido è un evento importante,  sia per il bambino che per i genitori. Per molti costituisce infatti il primo momento di separazione vera e propria, nel quale i genitori affrontano le prime difficoltà nell’affidare proprio figlio alle cure di persone estranee. Soprattutto per le mamme trovarsi ogni giorno davanti a questo “rituale della perdita” del legame corporeo con il proprio piccolo può essere molto difficile. L’educatrice percepisce e si confronta quotidianamente con questa “frattura”, trasformando questa esperienza in un’occasione di crescita per il bambino e di evoluzione nel rapporto con la sua mamma.

I bambini piccoli hanno bisogno di percepire attorno a sé un clima positivo e rassicurante, che permetta loro di superare il naturale disorientamento e timore iniziale.
Per queste ragioni le educatrici dell’Asilo Nido Montessori di Cortina hanno consolidato un metodo di accoglienza in due fasi: la prima prevede una giornata di osservazione, che normalmente viene concordata nel periodo precedente l’ambientamento. Questo primo contatto dà la possibilità al bambino ed ai genitori di conoscere l’ambiente così come viene vissuto quotidianamente dai bambini e permette alle educatrici di apprezzare le prime reazioni del bambino nel nuovo ambiente. La seconda fase consiste nell’ambientamento vero e proprio: nel nostro Centro adottiamo il cosiddetto ambientamento dolce, o ambientamento graduale, che può variare da bambino a bambino, durante il quale si aumenta progressivamente il tempo di permanenza del bambino mentre si diminuisce il tempo di presenza del genitore. L’ambientamento può essere seguito da un membro a scelta della famiglia.

partner2 CRA Cortina